Pescara ospita la prima tappa del tour 2016 del Sicurtech Village con piÙ di 600 professionisti

Pescara il 28 Aprile 2016 ha inaugurato una versione 2.0 del tour nazionale sulla sicurezza antincendio portando all’interno del Teatro Flaiano oltre 600 professionisti per la parlare di una nuova cultura del settore.

Molte le tematiche emerse nell’incontro del 28 aprile: si è valutata l’importanza di avere una forte e consolidata etica professionale che sia ancorata ad una consapevole cultura della sicurezza. Bisogna essere lungimiranti. Bisogna progettare, controllare e verificare con serietà e professionalità perché in gioco, prima di tutto, ci sono delle vite umane.

La sicurezza non può prescindere dalla responsabilità. È per questo che nel corso degli anni si è assistito all’evoluzione delle norme che ne hanno sempre più evidenziato la centralità del professionista e l’importanza degli enti coinvolti in questo processo. Con Venanzio Balassone, Direttore Antincendi del Comando Provinciale di Pescara sono state infatti illustrate le novità del codice di prevenzione incendi.

Questo processo sinergico tra normativa, professionisti, imprese specializzate e associazioni professionali è stato poi approfondito da Luciano Nigro, Vice Presidente AIIA, già Consigliere UMAN e Presidente EUROFEU che ha centrato il focus sul ruolo del professionista antincendio alla luce dei nuovi regolamenti; a seguire Natale Mozzanica, Presidente UMAN, con il ruolo delle imprese specializzare nella costruzione degli impianti antincendio e nella certificazione e manutenzione degli stessi; l’importanza delle associazioni di categoria viene illustrata, invece, da Tiziano Zuccaro, Presidente vicario APA Prevenzione Incendi, Rappresentante Nazionale in seno alla CFPA Europe.

Chiude la mattinata Tonino Nava, Area Sales Manager Marioff, con un’interessante ed innovativa tecnologia di spegnimento ad acqua nebulizzata che utilizza il 90 % di acqua in meno.

Il pomeriggio ha visto l’approfondimento di tematiche attuali come la protezione attiva e passiva; le soluzioni e gli aspetti tecnico-normativi. L’apertura è segnata da Luciano Nigro che ha delineato la gestione della sicurezza antincendio quale maggiore rilevanza nel futuro della prevenzione incendi. “Inutile – secondo l’ing. Nigro – fare le cose a regola d’arte se poi non c’è competenza nel farle funzionare”. È per tale ragione che una corretta manutenzione degli impianti antincendio risulta di fondamentale importanza nella corretta gestione della sicurezza, così come ha spiegato Natale Mozzanica. In quest’ottica diventa cruciale la figura del manutentore, così come affermato da Tina Bosica – Coordinatore Gruppo Formazione UMAN.

A chiudere il pomeriggio ricco di elementi pratici Carlo Luisi (Ruredil) che ha illustrato i sistemi di sicurezza passiva di protezione dal fuoco con i Rinforzi strutturali FRCM (FIBRE DI RINFORZO CON MALTA CEMENTIZIA).

La giornata organizzata grazie al Collegio dei Geometri e Geometri Laureati della Provincia di Pescara in collaborazione con dell’Ordine degli Ingegneri della Provincia di Pescara è stata patrocinata da: Consiglio Nazionale degli Architetti, Pianificatori, Paesaggisti e Conservatori, Consiglio Nazionale dei Geometri e Geometri Laureati, Consiglio Nazionale Geologi, Consiglio Nazionale degli Ingegneri, Consiglio Nazionale dei Periti Industriali e Periti Industriali Laureati, Consiglio Nazionale dei Chimici, Regione Abruzzo, Provincia di Pescara, Comune di Pescara, A.N.A.C.E., A.GE.PRO. Ordine Architetti, Pianificatori, Paesaggisti e Conservatori della provincia di Pescara, Collegio Periti e Periti Industriali della provincia di Pescara, Ordine Ingegneri della provincia di Chieti, Collegio Geometri e Geometri Laureati della provincia di Chieti.